Braccio di ferro Congress-Casa Bianca sul fiscal cliff

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Dicembre 2012 | 13:17

Il presidente Usa, da poco rieletto, propone 1.600 miliardi di dollari di maggiori tasse e 350 miliardi di tagli alla spesa


Ancora una settimana cruciale negli Usa per cercare di evitare il fiscal cliff di fine anno: secondo molti media Barack Obama sta scommettendo sul fatto che la fresca rielezione gli dia abbastanza forza da vincere il braccio di ferro coi Repubblicani al Congresso, anche perché in caso di mancato accordo verrebbe comunque a scadere ogni esenzione fiscale concessa dall’attuale e dalla precedente amministrazione, oltre ad una serie di tagli automatici della spesa pubblica.

Così il presidente Usa propone un compromesso con 1.600 miliardi di aumenti di imposte e circa 350 miliardi di tagli di spese, per lo più derivanti da risparmi del programma di assistenza medica pubblica Medicare. Per ora però i repubblicani non mollano, mentre i mercati stanno a guardare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X