Mutui, come orientarsi nella scelta

A
A
A
di Redazione 7 Dicembre 2012 | 08:12

La Banca centrale europea ha deciso di tenere fermi i tassi di interesse. E ciò ha un effetto su chi, in questo momento, sta pensando di comprare casa.


L'EFFETTO SULLE RATE – La scelta della Banca centrale europea, che ieri ha lasciato invariati i tassi di interesse (vai qui per la notizia), è orientata ad agevolare la circolazione del denaro nell'economia: più bassi sono i tassi, più volentieri le banche si rifinanziano sul mercato e più facilmente le stesse danno credito alle imprese e alle famiglie. Questa, almeno, è la logica che sta alla base della scelta. Quel che è certo è che con il costo del debito più basso si può più agevolmente sostenere un mutuo o un prestito, i cui tassi di interesse – più o meno direttamente, a seconda dell'offerta – seguono quelli della Bce.

IL VARIABILE PIACE – Intanto, in questo periodo di tassi di interesse contenuti a livello di banca centrale, le famiglie continuano a preferire i mutui a tasso variabile, che in sostanza seguono i movimenti della Bce. In questo periodo, quindi, comportano per chi li contrae una spesa più contenuta rispetto a chi sceglie un mutuo a tasso fisso, che paga la sicurezza della rata costante. Attenzione, però: non appena la Bce tornerà a far salire il tasso di interesse, la rata lo seguirà. Per questo, oggi, diversi esperti consigliano comunque di scegliere il mutuo a tasso fisso. Oppure una soluzione intermedia: un variabile con tetto oppure una offerta "switch", che consente di passare dal variabile al fisso e viceversa per un numero limitato di volte durante la vita del mutuo.

ATTENZIONE ALL'EURIBOR – Altro punto da tener presente è che in Italia la maggior parte dei mutui a tasso variabile si basa sull'Euribor, che già sconta un lungo periodo di tassi di interesse contenuti. L'opzione migliore, ma ancora poco diffusa nel nostro Paese, sono mutui con tassi variabili che seguono direttamente la Banca centrale europea: è qui che si nasconde la migliore occasione di risparmio per chi, in questo momento, sta pensando di comprarsi una casa. Per saperne di più, chiedete alla vostra banca.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti