Wall Street chiude sopra i livelli di venerdì

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Dicembre 2012 | 22:40

Qualche maggiore incertezza da parte di T-bond, preziosi e petrolio. Investitori soppesano rischio fiscal cliff e Italia


Wall Street riesce a mantenersi in lieve rialzo rispetto ai livelli di venerdì scorso da inizio a fine seduta, nonostante le incertezze europee legate alla crisi politica italiana e quelle statunitensi circa i tempi e i modi dell’eventuale accordo per evitare il fiscal cliff di fine anno.

L’indice Dow Jones guadagna lo 0,11%, l’S&P500 resta a +0,03%, il Nasdaq chiude a +0,30% (semiconduttori: +0,62%) e le small cap del Russell 2000 terminano in rialzo dello 0,49%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale riportarsi sull’1,62% (dall’1,61% di venerdì) e quello del trentennale scivolare sul 2,80% (dal 2,81% della chiusura precedente).

L’oro risale a 1713,90 dollari l’oncia (8,40 dollari di rialzo) e l’argento a 33,33 dollari (con un guadagno di 20 centesimi), mentre il petrolio chiude in area 85,56 dollari al barile (37 centesimi sotto i livelli di venerdì) dopo un iniziale spunto positivo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti