Spread si impenna fino a 360 punti. Btp vicini al 5%

A
A
A
di Redazione 10 Dicembre 2012 | 17:05

Tornano le tensioni sul mercato obbligazionario dopo che il premier Mario Monti ha annunciato le sue prossime dimissioni. Il differenziale torna ai massimi da un mese


SPREAD IN SALITA – La reazione è stata immediata e, come c’era da aspettarsi, lo spread Btp Bund, termometro della solidità di un Paese, è tornato ai livelli massimi di circa un mese fino superando quota 360 punti base. La miccia che ha innescato il rialzo è stato l’annuncio del premier Mario Monti che intende dimettersi subito dopo l'approvazione da parte del Parlamento della legge di Stabilità.

RENDIMENTO BTP – Il mercato obbligazionario quindi ha vissuto una seduta in netto calo con vendite guidata soprattutto da investitori domestici che hanno avuto l’effetto di far salire il rendimento del Btp decennale a un passo dalla soglia del 5%.

CDS IN AUMENTO – In aumento anche il costo di assicurazione dal rischio di insolvenza sui governativi italiani. Secondo i dati Markit, i contratti 'credit default swap' a cinque anni mostrano un rincaro di 33 centesimi a 288 punti base, il che significa che servono 288mila dollari l'anno per assicurare 10 milioni investiti.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti