Nel breve scegliere bond emergenti e high yield

A
A
A
di Redazione 13 Dicembre 2012 | 16:33

William De Vijder, cio strategy and partners della società controllata dalla banca francese, per il 2013 consiglia una gestione dinamica


LA VIEW PER IL 2013 – “In un portafoglio 'buy' and 'hold' – ossia, comprare e tenere – con un orizzonte di un anno, non c'è posto per le Borse, ma solamente per il debito emergente, le emissioni societarie ad alto rendimento e, per diversificare, i titoli di Stato core e l'oro”. Parola di William De Vijder, cio strategy and partners di Bnp Paribas Investment Partners, che – come riporta l’agenzia di stampa Reuters –  per il 2013 consiglia una gestione dinamica.

POLITICA MONETARIA ACCOMODANTE – A seguito degli sviluppi dell'ultimo decennio, ha detto ancora il gestore presentando le sue previsioni per il 2013, "il debito privato e pubblico ha raggiunto un livello che condurrà a un crescita strutturalmente più lenta, perché non c'è più spazio per aumentare il debito o perché un processo di deleveraging è inevitabile". Questo significa che la politica monetaria "è diventata meno efficace e rimarrà molto accomodante per anni", ha concluso De Vijder. Insomma, "i porti sicuri non sono attraenti dal punto di vista dei ritorni, mentre gli asset rischiosi sono percepiti come fin troppo rischiosi".

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti