Mps, da Commissione Ue via libera ai Monti bond

A
A
A
di Luca Spoldi 17 Dicembre 2012 | 12:26

I nuovi titoli andranno in parte a sostituire 1,9 miliardi di "Tremonti bond" e potranno vedere il pagamento di interessi sotto forma di azioni


UN VIA LIBERA CONDIZIONATO A NUOVA RISTRUTTURAZIONE – La Commissione Ue ha ufficialmente autorizzato stamane la concessione di aiuti di stato a Mps per 3,9 miliardi di euro attraverso i cosiddetti “Monti bond” che andranno in parte a sostituire gli 1,9 miliardi di euro dei cosiddetti “Tremonti bond” emessi dalla banca nel 2009. Il via libera di Bruxelles resta tuttavia condizionato alla presentazione di una piano di ristrutturazione da parte della banca “entro sei mesi”.

Grazie ai nuovi bond il coefficiente di capitale di base di classe 1 di Mps risalirà al 9%, in linea con le raccomandazioni dell’Eba, ricorda una nota della Commissione Ue che sottolinea anche come “i nuovi strumenti prevedono un meccanismo alternativo di pagamento delle cedole in base al quale, se gli utili distribuibili sono insufficienti, Mps dovrà versare le cedole a scadenza annuale sotto forma di azioni di nuova emissione”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti