Wall Street spera in un’intesa sul budget

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Dicembre 2012 | 14:18

Dopo le aperture giunte dai Repubblicani, anche il presidente americano sembra disposto a fare concessioni per trovare l'intesa


ANCHE DA OBAMA PASSI IN AVANTI VERSO UN'INTESA SUL BUDGET – Nuovi segnali di avvicinamento tra l’amministrazione Obama e la maggioranza repubblicana alla Camera dei deputati sul tema del budget, per evitare il “fiscal cliff” temuto da Wall Street e dai principali listini azionari mondiali.

Se Barack Obama sembra disposto ad alzare da 250 mila a 400 mila dollari l’anno il tetto oltre il quale innalzare le tasse sul reddito, i Repubblicani appaiono meno ostili di prima all’idea, anche se propongono una soglia minima di 1 milione di dollari e continuano a chiedere tagli a programmi di spesa come Medicare, per i quali Obama sembra disposto a varare 200 miliardi di ulteriori tagli di spesa nell’ardo dei prossimi 10 anni. Così Wall Street torna a sperare in un lieto fine.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti