Mps sottotono, a gennaio si decide sugli aumenti

A
A
A
di Luca Spoldi 21 Dicembre 2012 | 10:03

I soci dovranno dare delega al Cda per aumentare fino a 4,5 miliardi il capitale entro 5 anni per rimborsare i Monti bond o di 2 miliardi per pagare gli interessi in azioni

MPS CEDE POCO MENO DI UN PUNTO, MATTINATA NO PER I FINANZIARI – Mps in rosso di poco meno di un punto in una mattinata che vede la maggior parte dei titoli bancari e assicurativi italiani ed europei perdere quota per il nervosismo crescente degli investitori, a causa del continuo slittamento di un’intesa che eviti il fiscal cliff statunitense.

L’istituto senese ha intanto fissato per il 25 e 26 gennaio prossimo la convocazione dell’assemblea straordinaria degli azionisti che dovrà attribuire la delega quinquennale al Cda per aumentare il capitale sociale fino a 4,5 miliardi di euro al servizio della facoltà di conversione dei nuovi “Monti bond” e di uno o più aumenti per massimi 2 miliardi, necessari al pagamento in azioni degli interessi sui bond medesimi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X