Financière de l’Echiquier, gli investitori in corporate bond ritrovano “il potere di dire sì”

A
A
A
di Redazione 3 Gennaio 2013 | 13:28

Secondo Didier Le Menestrel, presidente di Financière de l’Echiquier, oggi il mercato delle obbligazioni corporate è in piena mutazione in Europa

OBBLIGAZIONI CORPORATE BOND – Oggi il mercato delle obbligazioni corporate è in piena mutazione in Europa, mentre cresce la scelta degli strumenti su cui investire. E gli investitori in corporate bond ritrovano “il potere di dire sì” al finanziamento dei migliori progetti. Parola di Didier Le Menestrel, presidente di Financière de l’Echiquier, che  nel suo commento mensile ai mercati osserva: “con i bilanci delle banche che crollano sempre più, il mercato delle obbligazioni corporate recupera gradualmente il ritardo accumulato rispetto a quello statunitense, che finanzia invece più dei 2/3 del fabbisogno delle aziende”.

 LA RINASCITA – “Nel momento in cui nella mente dei risparmiatori si insinua il dubbio sulla solidità delle banche e la capacità degli Stati di rimborsare il debito, i mercati, totalmente screditati dopo la crisi finanziaria, ritrovano oggi un ruolo essenziale: fare da trait d’union tra chi finanzia e coloro che chiedono un prestito. L’hanno capito bene le società che cercano ancora di finanziare i propri investimenti e la crescita diversificando le fonti di finanziamento. Le società di tutte le dimensioni beneficiano ormai di questa rinascita del mercato obbligazionario: Bollore, Rallye o Plastic Omnium sono state finanziate direttamente da investitori che oggi preferiscono la leggibilità di un bilancio aziendale o di un’attività industriale alla relativa opacità di un bilancio statale o di una banca”.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X