Moleskine, i famosi taccuini verso il debutto a Piazza Affari

A
A
A
di Redazione 9 Gennaio 2013 | 08:15

Lo sponsor dell’ipo è Mediobanca. Il giudizio di ammissibilità ricevuto da Borsa Italiana è valido per 12 mesi. Sarà la prima quotazione del nuovo anno.
 


PRIMA MATRICOLA DEL 2013 – Con ogni probabilità, quella di Moleskine sarà la prima ipo del 2013. Infatti, è arrivato il via libera da parte di Borsa italiana alla quotazione delle azioni ordinarie della società produttrice dei famosi taccuini. Lo sponsor dell’ipo è Mediobanca, e il giudizio di ammissibilità è valido per 12 mesi.

AMMISSIBILE O NO? – “Il giudizio di ammissibilità”, si legge nella nota di Borsa italiana, “ha una validità di 12 mesi e la sua efficacia è in ogni caso subordinata al deposito del documento di registrazione presso la Consob. Ai fini della quotazione delle azioni, l'emittente dovrà presentare a Borsa Italiana apposita domanda di ammissione”. Il via libera definitivo avverrà dopo la consegna da parte di Moleskine del resto della documentazione: ossia, nota informativa e nota di sintesi.

L’AZIONARIATOMoleskine è controllata dal fondo di private equity Syntegra Capital, che detiene il 67,7% del capitale. Gli altri azionisti sono Index Ventures, con il 15,2%, il fondatore Francesco Franceschi, con il 10,6%, e il management, con il 6,5%.

ALCUNE CIFRE – Nel 2011 la società ha registrato un fatturato consolidato di 66,6 milioni di euro, un ebitda consolidato di 28,6 milioni e un utile netto consolidato di 15,8 milioni. La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2012 era negativa per 52,1 milioni.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti