Le 5 azioni a crescita globale che offrono dividendi tra l’8% e il 12%

A
A
A
di Redazione 20 Febbraio 2013 | 14:24

Donald Taylor e il suo team di Franklin Templeton Investments hanno cercato una serie di società che assicurino stacco del dividendo e reggano il ritmo di crescita

CACCIA AL RENDIMENTO – Non sempre gli investimenti in Borsa sono remunerativi, anzi. Spesso la ricerca di un alto rendimento è difficile, ma non impossibile. Donald Taylor e il suo team di Franklin Templeton Investments, come scrive Globe and Mail, hanno cercato una serie di società che assicurino una politica all'antica in quanto a dividendi e che reggano il ritmo di crescita se possibile aumentandolo. L'analisi ha come obiettivo quello di trovare aziende che offrono un dividendo dell'8%, del 10% o del 12% annuo e che reggano bene questo ritmo, magari addirittura incrementandolo. Ecco i cinque nomi suggeriti dal manager.

Chevron Corp
Rendimento: 3,1%
Payout ratio: 30%
Price/earning (rapporto fra il prezzo corrente di un titolo azionario e l'utile per azione): 9,6
Attualmente, la crescita sui progetti in corso è dell’1%, ma presto, con le nuove frontiere di Messico e Australia, potrebbe quadruplicare, mentre un ulteriore incremento potrebbe arrivare dalla razionalizzazione dei costi interni e da una diminuzione delle spese in conto capitale, a tutto vantaggio dei dividendi. Nota negativa: il rischio ritardi nella chiusura dei progetti.

Pentair
Rendimento
: 1,7%
Payout ratio: 29%
Price/earning: 16,4
Unico campo d’azione (trattamento delle acque), duplice la tipologia: filtraggio e depurazione da un lato, valvole, pompe e altri prodotti industriali dall’altro, fronte che si è rafforzato l’anno scorso grazie all’acquisizione di Tyco International, che permette una maggiore esposizione al settore energetico e alla produzione di petrolio con ulteriore sfruttamento di sinergie.

Air Products and Chemicals
Rendimento
: 2,9%
Payout ratio: 44%
Price/earning: 15,4
Il mercato del gas industriale si regge su quattro pilastri che possono permettersi il lusso di evitare il cannibalismo e la concorrenza. Air Products fornisce ossigeno, azoto, idrogeno e altri gas al settore sanitario ed energetico a più di 50 Paesi, cosa che le permetterà di andare oltre il mercato nazionale (Stati Uniti e raffinerie del Golfo del Messico) per sfruttare le potenzialità del mercato cinese e di quelli emergenti in generale.

Dover
Rendimento
: 1,9%
Payout ratio: 27%
Price/earning: 13,9
Dover è un produttore globale diversificato presente nei settori dell'energia, delle comunicazioni e della stampa. Nell’analisi si evidenzia come il suo punto di vantaggio sia la crescita degli smartphone, campo in cui è presente con la progettazione e la produzione di componenti come altoparlanti e microfoni per dispositivi mobili.

United Technologies
Rendimento:
2,4%
Payout ratio: 35%
Price/earning: 15
Varia l’offerta della società, che include i dispositivi mobili come ascensori, la progettazione di motori di aerei e di elicotteri fino ai condizionatori e ai sistemi di sicurezza. In questo caso, la focalizzazione degli azionisti si sta dirigendo verso l'acquisizione da oltre16,5 miliardi di dollari di Goodrich Corp., il più grande produttore di elementi per aeromobili che darà la possibilità a United di rafforzare la sua presenza nel settore aeroportuale.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, Giappone: le riaperture post-covid regalano nuova linfa

Mercati e inflazione: i due scenari possibili secondo Ethenea

Fineco, una banca al top nel mondo

NEWSLETTER
Iscriviti
X