Borse europee in calo, Milano è la peggiore

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Marzo 2013 | 10:25

Tornano a perdere terreno i listini europei, complici nuove vendite che penalizzano in particolare il settore finanziario e la piazza di Milano. Si difendono poche blue chip come Rwe e Telefonica

I DATI TEDESCHI NON BASTANO AI LISTINI – Borse europee in calo stamane, complici i deludenti dati macro cinesi e nonostante il netto rialzo delle vendite al dettaglio in Germania in gennaio (+3,1% da dicembre, mese in cui erano invece calate del 2,1%, il miglior dato mensile degli ultimi sei anni), che hanno battuto ampiamente le attese di mercato (consensus: +0,9%).

MILANO SOFFRE IN SCIA AI FINANZIARI – Superata la metà mattinata Londra si conferma sui livelli di ieri (+0,03%), non così Parigi (-0,51%), Francoforte (-0,22%), Madrid (-0,32%) e Milano (-1,55%), anche oggi in scia al pessimo andamento di blue chip come Mediobanca, Telecom Italia, Mediaset, Finmeccanica e Mediolanum, tutte in calo tra i 3 e i 4 punti a testa. L’Eurostoxx50 da parte sua perde l’1,20%, con Bnp Paribas e Societe Generale tra i peggiori, mentre Rwe, Telefonica e Air Liquide tornano a mettersi in luce.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

5 titoli da comprare sui listini europei

Finanziari europei in crisi, peggio di tutti fa Royal Bank of Scotland

Si torna a scendere, in scia ad assicurazioni, auto ed energia

NEWSLETTER
Iscriviti
X