Wall Street prudente ma positiva

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Marzo 2013 | 21:40

Dopo un avvio incerto, il listino recupera e chiude in lieve rialzo, mentre restano in lettera sia i T-bond sia oro e petrolio. A sostenere le azioni è l'attesa di nuovi stimoli all'economia

LA PRUDENZA PREVALE – La settimana si apre all’insegna della prudenza per Wall Street, per il prevalere della sensazione che la Federal Reserve continuerà a sostenere l’economia a colpi di stimoli così da rendere meno traumatico l’impatto del "sequestro" del budget e dell’eventuale rallentamento della crescita mondiale. Così a fine giornata il Dow Jones segna un +0,27%, l’S&P500 recupera lo 0,46%, il Nasdaq chiude in rialzo dello 0,39% (semiconduttori: -0,25%) e le small cap del Russell 2000 segnano un +0,21%.

IN CALO T-BOND ORO E PETROLIO – Dal canto loro, i T-bond dopo i recuperi di venerdì vedono il rendimento sul decennale risalire sull’1,87% (dall’1,84% precedente) e quello sul trentennale sul 3,09% (dal 3,05%). L'oro chiude a 1.573,1 dollari l’oncia (1,5 dollari di perdita), l’argento a 28,56 dollari (2 centesimi peggio di venerdì) mentre il petrolio scivola sui 90,07 dollari al barile (87 centesimi sotto l’ultima chiusura).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: il punto tecnico settimanale su indici, valute e commodity

Borse internazionali: il punto tecnico della settimana di Aldrovandi

Mercati: ecco perchè assisteremo ancora al rally di fine anno

NEWSLETTER
Iscriviti
X