Borse europee in crisi dopo “salvataggio” Cipro

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Marzo 2013 | 11:16

A soffrire maggiormente sono i titoli bancari, specie su listini periferici come Milano e Madrid. Pochissime blue chip riescono a mantenersi per ora in territorio positivo


INDICI IN CRISI – I timori legati alla violata “intoccabilità” del debito bancario senior dopo la decisione di imporre una tassazione straordinaria da 5,8 miliardi su conti e depositi bancari ciprioti in cambio di 10 miliardi di aiuti comunitari mettono di cattivo umore i listini europei stamane, così a metà seduta Londra perde l’1%, Parigi l’1,5%, Francoforte l’1,23%. Molto peggio fanno i listini periferici di Madrid (-2,28%) e Milano (-2,27%) che più di altri soffrono il netto calo dei titoli bancari per il riaccendersi di timori relativi ad un possibile “effetto contagio”.

BANCHE IN CALO – Il paniere Eurostoxx50 perde l’1,8% circa con i finanziari in evidenti difficoltà. I risultati peggiori sono infatti appannaggio di Bbva, Bnp Paribas, ING Groep, Societe Generale e UniCredit, con cali tra i 4 e i 5 punti a testa. Gli unici titoli positivi sono al momento Essilor International, L’Oreal e Siemens.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X