Creval, il 2012 si chiude con un rosso di 322 milioni

A
A
A
di Redazione 19 Marzo 2013 | 15:02

Sui conti dell’istituto pesano le rettifiche sui crediti in linea con le indicazioni della Banca d'Italia.


UNA PERDITA NETTA DA 322 MILIONI – Credito Valtellinese ha chiuso il 2012 con un rosso di 322 milioni di euro, dopo i +52,7 milioni del 2011, mentre la raccolta globale ha segnato un calo dell'1% a 33,3 miliardi di euro.

RETTIFICHE PER 354 MILIONI – Sulla redditività, fa sapere il Creval, influisce in particolare la persistente debolezza del quadro economico: le rettifiche sui crediti ammontano a 354 milioni di euro, con un costo del credito pari a 161 punti base secondo i criteri valutativi improntati alla massima prudenza. Il margine di interesse della banca si è attestato invece a 478 milioni di euro, con una flessione del 9% su base annua, risentendo dell'effetto combinato della caduta dei tassi di interesse a breve termine e della dinamica dei crediti alla clientela.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti