Occhio ai dati macro più che alla Fed

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Marzo 2013 | 14:17

Il mercato attende nuovi segnali positivi dal mercato immobiliare americano e qualche novità dall'Europa, mentre non dovrebbero esserci annunci particolari da parte della banca centrale


WALL STREET IN POSITIVO Wall Street riparte, apparentemente sollevata dalle novità che potrebbero arrivare da Cipro e in attesa di segnali positivi dal mercato immobiliare statunitense, mentre la Federal Reserve avvia la consueta riunione mensile del Fomc che però non dovrebbe portare ad alcuna novità sul fronte dei tassi o di altre misure di politica monetaria. Così, dopo una mezzora di lavoro, il Dow Jones segna un +0,42%, l’S&P500 oscilla a +0,23%, il Nasdaq recupera lo 0,45% (semiconduttori: +0,52%) e le small cap del Russell 2000 guadagnano lo 0,35%. Dal canto loro, i T-bond recuperano terreno, col rendimento sul decennale che scivola sull’1,93% (dall’1,95% di ieri) e quello sul trentennale sul 3,16% (dal 3,18%). L’oro resta a 1.603,20 dollari l’oncia (1,4 dollari sotto i livelli dell’ultima chiusura), l’argento è indicato a 28,82 dollari (5 centesimi di calo) e il petrolio si porta a 93,80 dollari al barile (6 centesimi sopra il precedente fixing).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X