Tornano gli acquisti sui titoli ciclici e finanziari del Vecchio Continente

A
A
A
di Luca Spoldi 20 Marzo 2013 | 10:30

Mentre si attende di vedere come evolverà la crisi di Cipro e che conseguenze ci saranno per le banche più esposte, i listini europei sembrano tirare un sospiro di sollievo per la mancata patrimoniale


MATTINATA POSITIVA PER LE BORSE EUROPEE – Le Borse europee sembrano tirare un sospiro di sollievo, dopo che Cipro ha respinto l’ipotesi di imporre una pesante patrimoniale "straordinaria" su conti e depositi per complessivi 5,8 miliardi di euro in cambio di 10 miliardi di aiuti Ue per uscire dalla crisi debitoria e finanziaria in cui è caduto il Paese, da tempo centrale nella finanza offshore europea verso cui sono affluiti copiosi flussi di capitali da Londra e da Mosca. A metà mattinata Londra oscilla a +0,17%, Parigi guadagna lo 0,58% e Francoforte segna un +0,49% (anche se per la stampa le banche tedesche sarebbero esposte verso Cipro per 5,9 miliardi di euro). Bene anche i listini periferici del Sud Europa: Madrid recupera lo 0,58%, Milano è in rialzo dello 0,40%.

IN RIPRESA ANCHE I FINANZIARI – L’Eurostoxx50 segna a sua volta un +0,73%, con i migliori rialzi per Bayer, Philips, Essilor, France Telecom, L’Oreal e Sanofi. Ma anche titoli come Banco Santander, Bbva e UniCredit sono in discreto recupero.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X