Investire in Nuova Zelanda con il bond di General Electric

A
A
A
di Redazione 22 Marzo 2013 | 09:45

La società americana ha lanciato due mesi fa un prestito obbligazionario da 300 milioni di corone neozelandesi, attraverso la società controllata General Electric Capital
 


BOND IN CORONE NEOZELANDESI – General Electric un paio di mesi fa ha lanciato un prestito obbligazionario da 300 milioni di corone neozelandesi, attraverso la società controllata General Electric Capital, di durata quinquennale e che paga un interesse del 4,25% all’anno. Una buona soluzione, come scrive InvestireOggi, per chi volesse investire oltre ai titoli di Stato della Nuova Zelanda che rendono in media tra il 2,5 e il 3%, in linea con i tassi d’interesse fissata dalla Banca centrale di Wellington.

TAGLI MINIMI E CEDOLA – La cedola a tasso fisso viene staccata il 17 gennaio e il 17 luglio di ogni anno fino al 2018, mentre il titolo è trattabile per tagli minimi da 5mila dollari neozelandesi (3.250 euro circa). Il bond General Electric prezza adesso intorno a 99,50, come alla data di emissione il 17 gennaio 2013 e rende il 4,35% a scadenza, quindi più dei titoli di stato neozelandesi o delle stesse obbligazioni GE denominate in dollari o euro. Ge gode di un rating AA+ secondo l’agenzia Standard & Poor’s, per cui il rimborso del capitale è quasi certamente assicurato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X