Tesoro piazza Ctz per 2,83 miliardi di euro con tassi in aumento. Spread ai minimi da un mese

A
A
A
di Redazione 25 Marzo 2013 | 14:05

lo spread tra Btp a dieci anni e omologhi tedeschi si conferma in calo a 307 punti, livelli che non vedeva dall'esito delle elezioni italiane del 24-25 febbraio. Mercoledì appuntamento con il Btp


SPREAD IN RIBASSO – All’indomani dell’accordo raggiunto da Bruxelles per il salvataggio del sistema bancario di Cipro, lo spread tra Btp a dieci anni e omologhi tedeschi si conferma in calo a 307 punti, livelli che non vedeva dall'esito delle elezioni italiane del 24-25 febbraio. Il rendimento è del 4,46%. Si allarga così la forbice rispetto alla Spagna, dove il differenziale Bonos/Bund si attesta a 342 punti, a un tasso del 4,82%.

ASTA CTZ – Intanto oggi il Tesoro ha collocato Ctz con scadenza gennaio 2014 (quinta tranche) per 2,83 miliardi di euro, nel range di 2-3 miliardi di euro in offerta. In rialzo il rendimento medio all'1,746% dall'1,682% dell'asta di febbraio. La richiesta ha raggiunto i 4,028 miliardi di euro con un rapporto tra domanda e offerta pari a 1,43 contro 1,65 del collocamento precedente.

IL BTP DI MERCOLEDI’ – Via XX Settembre ha anche assegnato Btp indicizzati all'inflazione con scadenza settembre 2018 e settembre 2023 per un 1 miliardo di euro, il target massimo previsto. Per il 2018 il rendimento medio è stato del 2,16% e per il 2023 del 3,02%. Ora l’appuntamento è per mercoledì quando verranno collocati fino a 4 miliardi di euro del nuovo Btp a 5 anni e fino a 3 miliardi di euro del benchmark a 10 anni.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X