New York riscopre la prudenza

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Marzo 2013 | 15:16

I dati relativi alle transazioni immobiliari di febbraio, in calo, deludono le attese e inducono Wall Street ad una maggiore prudenza, tanto più che la crisi di Cipro potrebbe riservare domani nuovi scossoni


INDICI IN LIEVE CALO DOPO UN'ORA E MEZZA DI LAVORO – Wall Street in modesto rosso dopo un’ora e mezza di scambi, complici dati macro oggi meno convincenti di ieri. L’indice Dow Jones segna -0,38%, l’S&P500 cede lo 0,33%, il Nasdaq è a -0,30% (semiconduttori: -0,37%) e le small cap del Russell 2000 perdono lo 0,56%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale calare all’1,84% (dall’1,91% di ieri) e quello del trentennale sul 3,09% (dal 3,14%). L’oro è indicato a 1605,60 dollari l’oncia (4,8 dollari più dell’ultima chiusura), l’argento scivola a 28,58 dollari (14 centesimo sotto il fixing precedente) e il petrolio oscilla a 95,76 dollari al barile (40 centesimi di perdita).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X