Cipro e nuovi collocamenti mandano a tappeto le borse europee

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Marzo 2013 | 11:05

I timori per la riapertura, domani, delle banche cipriote e la notizia di nuovi collocamenti di partecipazioni azionarie in tutta Europa mandano in rosso i listini del vecchio continente


RIMBALZO GIA' FINITO, SPAZIO AGLI ORSI ANCHE STAMANE – E’ durato poco  il timido rimbalzo visto in apertura sui listini europei, per il prevalere dei timori legati alla riapertura, slittata a domani, delle banche cipriote e ulteriori collocamenti di quote azionarie (dopo il 2% di Telefonica è la volta stamane del 6,8% del gestore telefonico danese Tdc e di 13 milioni di azioni del gruppo francese della difesa Safran).

MADRID E MILANO LE PEGGIORI – Così se Londra oscilla a -0,25%, Parigi cede l’1,05%, Francoforte segna -0,75% mentre Madrid cade dell’1,66% e Milano lascia sul terreno l’1,29%. L’Eurostoxx50 perde a sua volta l’1,31% con solo Lvmh (che starebbe cercando di superare l’offerta di Ppr per Pomellato) e Sap in positivo, mentre i cali più marcati sono accusati da Deutsche Bank, Bnp Paribas, UniCredit, Societe Generale, Generali, Intesa Sanpaolo e Banco Santander, tutte tra 3 e 4 punti di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X