Milano apre in rosso, finanziari ancora sotto pressione

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Marzo 2013 | 08:52

Pesa sul listino italiano, come su quello di Madrid, la decisione di Cipro di rinviare di altre 24 ore la riapertura delle banche per i timori di una corsa agli sportelli. Brillanti Mediaset e Ansaldo Sts


SOFFRONO MILANO E MADRID – La decisione di tenere chiuse anche oggi le banche di Cipro, che riapriranno dunque solo domattina (salvo ulteriori slittamenti) a causa dei timori di una corsa agli sportelli dopo la decisione di tassare conti e depositi sopra i 100 mila euro innervosisce Piazza Affari come anche Madrid, nonostante l’apertura moderatamente positiva degli altri listini europei.

MEDIASET E ANSALDO STS SCATTANO IN AVVIO – Dopo i primi scambi a Milano l’indice Ftse Mib segna -0,41%, mentre l’indice Ftse Italia All-Share oscilla a -0,34% e il paniere Ftse Star recupera lo 0,65%. Tra le blue chip si mettono subito in luce Mediaset, Ansaldo Sts (che ha presentato il nuovo piano industriale), Atlantia e Buzzi Unicem, mentre perdono terreno Ubi Banca, Telecom Italia, UniCredit, Bper e Generali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X