La borsa di New York riparte grazie ai dati macro

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Marzo 2013 | 21:39

I buoni dati macroeconomici giornalieri consentono al listino americano di lasciarsi per il momento alle spalle le preoccupazioni legate alla crisi debito-sovrana europea


IN RIPRESA ANCHE T-BOND E PETROLIO – Seduta positiva a Wall Street grazie a buoni dati macro che consentono al mercato di scordare per il momento le tensioni provenienti dall’Europa. Così a fine giornata il Dow Jones segna +0,77%, l’S&P500 guadagna lo 0,78%, il Nasdaq è a +0,53% (semiconduttori: +0,91%) e le small cap del Russell 2000 terminano a +0,42%. Dal canto loro i T-bond dopo qualche incertezza iniziale vedono il rendimento del decennale scivolare all’1,91% (dall’1,92% di ieri) e quello del trentennale sul 3,14% (dal 3,15%). L’oro è fissato a 1599,80 dollari l’oncia (6,7 dollari meno dell’ultima chiusura), l’argento scivola a 28,72 dollari (10 centesimo sotto il fixing precedente) e il petrolio sale a 96,16 dollari al barile (1,35 dollari di guadagno).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X