Tokyo in rosso, pesano nuovi timori su Cipro

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Marzo 2013 | 09:32

Listini asiatici in altalena, con Hong Kong che riesce a segnare un modesto rialzo, Shanghai in rosso di oltre un punto mentre Tokyo limita i danni. Dopo l'ottimismo torna la prudenza riguardo a Cipro e alla Ue


EFFETTO CONTAGIO NELLA UE – La soddisfazione per l’accordo Ue-Cipro che ha evitato il peggio lascia spazio anche a Tokyo ai timori che le cose possano non filare così lisce come sperato dopo gli alti e bassi di ieri dei mercati tra dichiarazioni improvvide da parte di autorità politiche Ue e minacce di nuovi downgrade da parte delle agenzie di rating. Così a fine giornata l’indice Nikkei225 cede lo 0,60% chiudendo a 12.471,62 yen, mentre Hong Kong riesce a segnare +0,27% al contrario di Shanghai che cede l’1,25%.

TITOLI SOTTO LA LENTE – Tra le blue chip giapponesi si mettono in luce Nec, Nippon Sheet Glass, Kansai Electric Power e Ntn, tutte tra i 3 e i 4 punti di guadagno; in calo del 6% Konica Minolta, che precede Furukawa (-5,7%) e Citizen Holding (-4,7%), oltre a nomi come Mazda Motor, Pioneer, Tokyo Dome e Nippon Soda, tutti in rosso di oltre 4 punti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X