Milano brucia il rialzo sul finale

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Marzo 2013 | 17:32

Dopo una seduta altalenante gli investitori preferiscono prendere profitto sul finale azzerando i guadagni visti a metà giornata. Bene Bper e Ubi Banca, deboli Prysmian, Buzzi Unicem e Mediaset


MILANO VIVE DI TRADING INTRADAY – Le incertezze politiche italiane, l’alternarsi di dati macro più o meno convincenti in tutta Europa e le tensioni che continuano a circondare Cipro (e l’ipotesi che anche la Slovenia finisca travolta dalla Crisi) finiscono col consigliare prudenza agli investitori italiani, così a Milano dopo l’ennesima seduta in altalena gli indici terminano a poca distanza dai livelli della vigilia. L’indice Ftse Mib chiude infatti a -0,10%, mentre l’indice Ftse Italia All-Share termina a -0,11% e il paniere Ftse Star segna +0,08%. Tra le blue chip recuperano terreno dopo un avvio incerto Bper, Ubi Banca e Tod’s, oltre a nomi come UniCredit ed Enel Green Power, mentre la lettera penalizza oggi Prysmian, Buzzi Unicem e Mediaset con cali tra i 2 e i 3 punti a testa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X