New York sottotono, pesa il dato sulle assunzioni del settore privato

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Aprile 2013 | 14:26

Come previsto la seduta inizia in lettera complice un dato giudicato deludente dell'andamento delle assunzioni da parte del settore privato nel mese di marzo. Deboli anche oro e petrolio


IN RECUPERO SOLO I T-BOND – Il dato, giudicato deludente, dei posti di lavoro creati in marzo dal settore privato deprime Wall Street dove dopo quasi un’ora di scambi l’indice Dow Jones segna -0,23%, l’S&P500 cede lo 0,25%, il Nasdaq è in calo dello 0,35% (semiconduttori: -0,20%) mentre le small cap del Russell 2000 perdono lo 0,70%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale scivolare sull’1,84% (dall’1,86% dell’ultima chiusura) e quello del trentennale sul 3,06% (dal 3,10%). L’oro oscilla a 1573,10 dollari l’oncia (2,1 dollari meno della precedente chiusura), l’argento ritorna a 27,26 dollari (7 centesimo di recupero) e il petrolio è indicato attorno a 96,64 dollari al barile (21 centesimi meno della vigilia).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X