Tokyo non basta a far sorridere i mercati asiatici

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Aprile 2013 | 08:30

La tensione tra le due coree e il rischio di una nuova epidemia di influenza aviaria fanno scattare vendite sui listini emergenti asiatici, nonostante Tokyo continui a salire dopo l'annuncio della BoJ di ieri


TOKYO TATEMONO SEGNA +21%, NIPPON PAPER INDUSTRIES PERDE IL 10% – La tensione crescente tra le due Coree e i timori di una possibile nuova epidemia di influenza aviaria rovinano il fine settimana di molti listini asiatici, con Hong Kong in rosso del 2,61% e Shanghai che ha chiuso a -0,11%. Tokyo continua invece a salire, con l’indice Nikkei225 a 12.833,64 yen (+1,58%) spinto dall’annuncio di ieri di un ulteriore allentamento della politica monetaria della Bank of Japan nel tentativo di far uscire il paese dalla fase di deflazione e bassa crescita che dura ormai da un ventennio.

TITOLI IN EVIDENZA – Tra le blue chip giapponesi brillano Tokyo Tatemono (+21%), Sumitomi Mitsui Trust (+16,7%) e Tokyu Land (+16%), ma anche Tokyo Dome, Mitsui Fudosan e Sumitomo Realty guadagnano tra il 12,5% e il 13,5% a testa. In Calo del 10% Nippon Paper Industries, mentre T&D Holdings e Sony cedono attorno agli 8 punti ciascuna.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X