Societe Generale: stallo politico mette a rischio riforme

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Aprile 2013 | 13:42

Lo scenario politico bloccato rischia di aggravare la crisi economica italiana per gli analisti di Societe Generale, che valutano positivamente lo blocco dei pagamenti arretrati della PA


SCENARIO POLITICO BLOCCATO – La situazione politica italiana resta bloccata, col rischio di pesare ulteriormente sullo scenario economico già depresso. Lo segnalano stamane gli analisti di Societe Generale in un report in cui notano come “l’unico sviluppo positivo durante il fine settimana sia stata l’approvazione per il pagamento di 40 miliardi di euro (pari al 2,6% del Pil) di pagamenti arretrati del settore pubblico”.

ATTENTI ALLE RIFORME – Secondo gli esperti, infatti, “questo fattore preso individualmente darebbe un impulso alla crescita del Pil dello 0,4% rispetto alla nostra ipotesi di base. A causa della tempistica delle misure, la maggior parte degli effetti apparirà nei numeri del Pil del 2014”. Gli analisti francesi si attendono che la Commissione Ue consenta all’Italia una certa flessibilità su questo punto; ciò detto il rischio concreto “è quello di vedere l’Italia rimanere indietro sul programma di riforme strutturali assolutamente necessario a garantire una crescita sostenibile per l’economia nel medio termine”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X