Finisce bene l’asta di Bot del Tesoro: rendimenti in forte ribasso

A
A
A
di Redazione 10 Aprile 2013 | 13:32

Via XX Settembre ha collocato 9 miliardi di euro a 12 mesi con un rendimento a 0,92%, in discesa di 36 punti base rispetto all'asta del 12 marzo


ASTA BOT – Successo per l’asta del Tesoro di oggi, mercoledì 10 aprile. Via XX Settembre ha collocato 9 miliardi di euro di Bot a 12 mesi con un rendimento allo 0,92%, in discesa di 36 punti base rispetto all'asta del 12 marzo scorso. Buona la domanda, con un bid to cover a 1,64. Sono stati inoltre collocati 3 miliardi di euro di Bot a 3 mesi con rendimento allo 0,24% e un rapporto di copertura pari a 1,90 volte.

ALLENTAMENTO DELLE TENSIONI – "È stato un ottimo risultato", ha commentato Filippo Diodovich, market strategist di Ig, “grazie anche a un lieve allentamento delle tensioni sull'incertezza politica italiana dopo il primo incontro tra Bersani e Berlusconi e la possibile apertura di entrambi i partiti a formare il 'governissimo'. L'eventuale fine dello stallo istituzionale avrebbe effetti molto positivi sui mercati almeno nel breve termine. Lo spread potrebbe tornare a scendere fino a 270 pb e il Ftse Mib potrebbe recuperare gran parte del terreno perso dopo le elezioni (ritorno ai 17 mila punti)".

SPREAD STABILE – Dopo l’asta del Tesoro lo spread si è portato a ridosso dei 300 punti base, a circa 304 pb. Ora l’attesa è tutta concentrata sul collocamento del Btp a 3 anni di domani, giovedì 11 aprile e soprattutto sulla nuova emissione del Btp Italia che sarà lanciato lunedì 15 aprile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X