New York chiude in parità, l’oro crolla

A
A
A
di Luca Spoldi 12 Aprile 2013 | 20:45

Brusco scivolone del metallo biondo, seguito al ribasso da argento e petrolio. In allungo invece i T-bond, con gli indici azionari che restano vicini ai valori di ieri tra dati deludenti e buone trimestrali


JP MORGAN E WELLS FARGO CONTROBILANCIANO DELUDENTI DATI MACRO – Le trimestrali superiori alle attese di Wells Fargo e Jp Morgan Chase sono oggi controbilanciate da dati macro peggiori del previsto. Così a fine seduta l’indice Dow Jones rimane invariato, l’S&P500 perde lo 0,28%, il Nasdaq scivola in rosso dello 0,16% mentre le small cap del Russell 2000 cedono lo 0,44%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale calare sull’1,72% (dall’1,79% di ieri) e quello sul trentennale sul 2,92% (dal 3%). L’oro crolla a 1484,4 dollari l’oncia (76,8 dollari sotto la chiusura precedente) , l’argento cade sui 26,03 dollari (1,54 dollari di perdita) mentre il petrolio chiude sui 90,94 dollari al barile (2,55 dollari sotto l’ultimo fixing).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti