Un raggio di sole dopo la tempesta

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Aprile 2013 | 11:37

Dopo aver toccato il minimo degli ultimi due anni nella seduta di ieri, per l'oro arriva un primo rimbalzino, che consente anche all'argento di provare a ripartire


DOPO IL CROLLO ARRIVA UN PRIMO RIMBALZO – Dopo le perdite record degli ultimi due giorni, legate alle massicce vendite in particolare sui mercati europei scatenate dal “sell” di Goldman Sachs, l’oro prova a rialzare la testa rimbalzando dai minimi a due anni e oscilla stamane a 1387,80-1388,80 dollari l’oncia (+2,6%) a Londra, con l’argento a sua volta in recupero a 23,62-23,72 dollari. Non tutti sono convinti peraltro che il metallo biondo, in calo del 20% da inizio anno dopo 12 anni ininterrotti di rialzo, possa realmente riprendere la sua corsa al rialzo e parlano di un semplice rimbalzo tecnico assolutamente prevedibile vista la rapidità del movimento discendente dei prezzi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X