Milano prudente in avvio, attentato Boston pesa su clima

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Aprile 2013 | 07:23

Non vi sarebbero italiani tra i morti e i feriti delle esplosioni avvenute al termine della maratona di Boston. Sul listino riaffiorano prese di profitto cui si sottraggono Lottomatica, Mediolanum e Bper


LOTTOMATICA GUADAGNA LO 0,7%, BPM CEDE OLTRE IL 2% – La chiusura in deciso rosso di Wall Street di ieri e la notizia dell’attentato alla maratona di Boston che ha causato almeno 3 morti e oltre un centinaio di feriti (tra cui non vi sarebbero italiani, secondo quanto segnalato dalla Farnesina) scuote i listini azionari mondiali stamane, con Tokyo che perde a fine giornata lo 0,41%, le principali borse asiatiche sottotono e i listini europei che aprono in rosso di circa mezzo punto. A Milano, ieri in calo di un punto abbondante, dopo i primi scambi l’indice Ftse Mib segna -0,05%, al pari dell’indice Ftse Italia All-Share, mentreil paniere Ftse Italia Star cede lo 0,10%. Tra le blue chip partono con un modesto rialzo Lottomatica, Mediolanum e Bper, mentre perdono decisamente quota Bpm, A2A, Tod’s, Mps e Stm.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X