Spagna: aumenta il numero di case vuote, sono 3,4 milioni

A
A
A
di Redazione 19 Aprile 2013 | 07:19

A confermare che il fenomeno è direttamente collegato alla crisi è lo stato degli appartamenti: il 21,4% è rappresentato da edifici costruiti nell'ultimo decennio


TROPPE CASE VUOTE – La crisi economica ha accentuato in Spagna il fenomeno delle case vuote che – secondo l'ultimo censimento dell'Istituto nazionale di statistica, riferisce l’Ansa – sono 3,443 milioni, il 13,7 per cento del totale (oltre 25 milioni di alloggi). Il numero è aumentato del 10,8 per cento negli ultimi dieci anni. A confermare che il fenomeno è direttamente collegato alla crisi – tanto che il prezzo è sceso mediamente del 15 per cento – è lo stato degli appartamenti: il 21,4% è rappresentato da edifici costruiti nell'ultimo decennio; il 40,4% ha meno di 30 anni e il 70,3% meno di 70.

L’ANDALUSIA – Solo il 15,1% è in condizioni non buone. La maggior parte delle abitazioni vuote si trova in Andalusia (il 18,5%), regione il cui Consiglio ha approvato recentemente un decreto che prevede l'espropriazione temporanea di alloggi i cui inquilini si trovino in condizioni di non poter pagare i mutui contratti con le banche.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti