Azionario in calo, a New York bene i bond e l’oro

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Aprile 2013 | 14:16

Morgan Stanley batte le attese, ma UnitedHealth delude, così come il dato del leading indicator di marzo. Risultato: Wall Street parte anche oggi in rosso, mentre corrono i T-bond


UNITEDHEALTH E I DATI MACRO DEPRIMONO WALL STREET – Ancora una delusione dovuta alla trimestrale di UnitedHealth e il lieve calo dell’indicatore guida in marzo (-0,1%) portano nuove vendite a Wall Street, dove il Dow Jones dopo una mezzora di lavoro cede lo 0,45%, mentre l’S&P500 oscilla a -0,11%, il Nasdaq perde lo 0,92% e le small cap del Russell 2000 segnano -0,66%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale scivolare sull’1,68% (dall’1,70% di ieri) e quello sul trentennale sul 2,86% (dal 2,88%). L’oro resta incerto pur tornando a 1385,90 dollari l’oncia (14,7 dollari sopra la chiusura precedente), mentre l’argento è indicato sui 23,14 dollari (4 centesimi di recupero) e il petrolio prova a portarsi sugli 87,21 dollari al barile (41 centesimi meglio dell’ultimo fixing).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X