L’utile di Credit Suisse batte le attese del mercato

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Aprile 2013 | 09:55

Nei primi tre mesi dell'anno il gruppo rossocrociato segna un utile netto di 1,3 miliardi di franchi svizzeri, contro attese di consensus per 1,27 miliardi


LA STRATEGIA DI DOUGAN PRODUCE RISULTATI POSITIVI – L’utile netto di Credit Suisse nel primo trimestre dell’anno è salito a 1,3 miliardi di franchi svizzeri rispetto ai 44 milioni di franchi di un anno prima (quando però sul risultato avevano pesato oneri contabili riferiti al debito dell’istituto svizzero e ai bonus al management). Lo ha annunciato in una nota lo stesso Credit Suisse, battendo le attese di consensus del mercato, pari a 1,27 miliardi di franchi. Il risultato, ha commentato nella nota il Ceo del gruppo, Brady Dougan, dimostra l’efficienza del taglio dei costi attuato finora così come la validità della strategia di rafforzare le attività di investment banking per approfittare del passo indietro fatto dalla rivale Ubs.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X