Bce taglia il tasso di riferimento al minimo storico allo 0,5%

A
A
A
di Redazione 2 Maggio 2013 | 13:10

La Banca centrale europea ha inoltre deciso di ridurre dello 0,25% il tasso marginale, che scende all'1%; mentre il tasso sui depositi resta fermo a quota zero. E lo spread si riduce a quota 260 punti base


IL TAGLIO DEI TASSI – Con l’intento di far ripartire l’economia, la Bce ha deciso di tagliare il tasso di riferimento allo 0,5% dal precedente 0,75%, aggiornando il minimo storico dall’introduzione dell’euro. Eurotower ha inoltre ridotto dello 0,25% il tasso marginale, che scende all'1%; mentre il tasso sui depositi resta fermo a quota zero. Risale a 10 mesi fa (luglio dello scorso anno) il precedente intervento della Bce, che aveva tagliato il tasso di riferimento di un quarto di punto portandolo dall'1% allo 0,75%.

LA REAZIONE DEI MERCATI – Pressochè stabili intanto i mercati finanziari, visto che “il rimabalzo delle ultime 10 sedute era stato guidato proprio da queste aspettative”, ha commentato Vincenzo Longo, market strategist di Ig. Lo spread tra Btp e Bund è invece in discesa sotto quota 263 punti base con un rendimento inferiore al 3,9% per il decennale italiano.
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti