Bernanke non farà gli stessi errori di Greenspan

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Maggio 2013 | 15:04

Prima o poi la Fed dovrà iniziare a ridurre un bilancio salito alla cifra record di 3,3 triliardi. Ma nonostante una massa quadrupla di bond in circolazione, i tassi a lunga scadenza restano a livelli molto bassi


IL MERCATO OBBLIGAZIONARIO HA FIDUCIA IN BERNANKE – Incrociando le dita, gli investitori obbligazionari sembrano confidenti che Ben Bernanke, numero uno della Federal Reserve, riuscirà a evitare quanto capitò al suo illustre predecessore, Alan Greenspan, riuscendo ad “asciugare” il bilancio dell’istituto centrale, cresciuto sino alla cifra record di 3,3 triliardi di dollari, senza fare danni come quelli che Greeenspan causò nel 1994 con un doppio rialzo dei tassi sul dollaro nell’arco di 12 mesi.

I TASSI – Lo segnala l’agenzia Bloomberg notando come nonostante il livello del debito sovrano si sia più che quadruplicato a 23 triliardi di dollari complessivi, i tassi sul decennale guida statunitense sono tuttora di oltre 5 punti più bassi rispetto al 1994 e i tassi forward vedono per ora un aumento molto modesto a un anno, dall’attuale 1,74% al 2,04%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X