New York tira il fiato in apertura, in ripresa l’oro

A
A
A
di Luca Spoldi 8 Maggio 2013 | 13:52

Dopo i continui rialzi degli indici azionari americani scattano le prime prese di profitto, mentre l'oro rimbalza e T-bond e petrolio oscillano poco sopra le chiusure di ieri


PRESE DI PROFITTO A WALL STREET, OCCHIO A T-BOND, ORO E PETROLIO – Wall Street apre in leggero calo dopo i continui rialzi degli indici delle ultime sedute, per lo scattare di qualche presa di beneficio che porta il Dow Jones a cedere lo 0,20% dopo i primi scambi, mentre l’S&P500 segna -0,16%, il Nasdaq perde lo 0,17% e le small cap del Russell 2000 scivolano in rosso dello 0,27%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale oscillare sull’1,77% (dall’1,78% di ieri) e quello sul trentennale sul 2,99% (dal 3%). L’oro risale a 1465,90 dollari l’oncia (17,1 dollari più di ieri), l’argento a 23,88 dollari (con un recupero di 7 centesimi) e il petrolio torna a sfiorare i 96 dollari al barile, una quarantina di centesimi più dell’ultimo fixing, mentre sempre più compagnie (l’ultima, ieri, ConocoPhilips) stanno annunciando la cessione di asset posseduti all’estero per reinvestire i proventi nelle attività detenute in territorio statunitense.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X