Milano si prende una pausa, Fondiaria-Sai scatta dopo la trimestrale

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Maggio 2013 | 16:00

In luce oltre alla compagnia assicurativa anche Telecom Italia e Azimut, tra i peggiori si notano Bpm (-9% su voci di stop al progetto di trasformazione in Spa) e Snam (di cui Eni ha ceduto un 11,69%)


FINANZIARI IN ALTALENA: TONFO DI BPM, VOLA FONDIARIA-SAI – Seduta segnata dalle prese di profitto a Piazza Affari, complice l’avvio sottotono della giornata a Wall Street. A fine seduta l’indice Ftse Mib cede lo 0,96%, mentre l’indice  l’indice Ftse Italia All-Share chiude a -0,80% al contrario del paniere Ftse Italia Star che guadagna lo 0,81%. Tra le blue chip italiane si mette in luce Fondiaria-Sai, davanti a Telecom Italia e Azimut, tutte spinte dai commenti degli analisti alle trimestrali. Brutto tonfo per Bpm, che perde il 9% dopo che la stampa ha parlato di un definitivo stop al progetto di trasformazione in Spa, mentre anche Snam perde quota complice il collocamento di un 11,69% da parte di Eni (fermo appena sotto i valori della vigilia). Oltre i 4 punti di perdita anche Prysmian e Bper.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti