Tokyo in calo, Asia incerta

A
A
A
di Luca Spoldi 9 Maggio 2013 | 10:07

Bella prova di Sharp e Ntt, ma sul listino giapponese prevalgono le prese di profitto dopo i rialzi degli ultimi giorni. Il rialzo a sorpresa dei tassi coreani pesa sui listini emergenti della regione


TOKYO TIRA IL FIATO, INCERTE ANCHE HONG KONG E SHANGHAI – Il rialzo a sorpresa di un quarto di punto dei tassi ufficiali della Corea del Sud pesa sulla giornata di listini azionari asiatici, con Tokyo che nonostante l’ulteriore salita di ieri di New York cede lo 0,66% chiudendo la seduta con l’indice Nikkei225 a 14.191 yen, mentre Hong Kong segna -0,14% e Shanghai perde lo 0,59%. Tra le blue chip giapponesi si mette nuovamente in luce Sharp (+14,6%) seguita da Ntt, Ebara, Comsys Holdings e Daikin Industries, tutte in rialzo tra i 6 e gli 8 punti a testa. In deciso calo Sumitomo Heavy Industries, Tokai Carbon e Japan Steel Works, su cui scattano ampie prese di profitto dopo i rialzi degli ultimi giorni tanto che i titoli cedono tra gli 8 e i 10 punti a testa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti