Mps, Adusbef lancia una class action contro l’aumento di capitale del 2011: ingannati i risparmiatori

A
A
A
di Redazione 14 Maggio 2013 | 08:25

L’associazione di consumatori parla di dati errati ne fuorvianti nel prospetto: chiederà di accertare le responsabilità della banca e di risarcire i risparmiatori coinvolti


CLASS ACTION Adusbef scende in campo con una class action contro l’aumento di capitale condotto da Mps nel 2011. L’associazione di consumatori specializzata nel settore bancario e assicurativo, presieduta da Elio Lannutti, ha annunciato che presenterà al tribunale civile di Firenze una class action aperta a tutti i risparmiatori che hanno acquistato azioni Mps in occasione della ricapitalizzazione di giugno 2011. Secondo Adusbef infatti, “i dati contenuti nei bilanci Mps e nel prospetto informativo erano assolutamente errati, incompleti e fuorvianti, non vi è dubbio che i risparmiatori sono stati tratti in inganno dagli stessi”.

RISPARMIATORI INGANNATI – Proprio per questo l’associazione punta a chiedere di accertare la responsabilità della banca e di risarcire i risparmiatori coinvolti. “E' evidente”, scrive l’associazione, che se dalla lettura dei bilanci e dall'esame del prospetto informativo “fosse emersa una situazione economico-finanziaria della società meno solida, i risparmiatori avrebbero effettuato delle scelte di investimento differenti”.

DEPOSITO IN TRIBUNALE – Il danno subito dai risparmiatori, spiega ancora l'atto di citazione, diventa evidente se si considera che i titolari di azioni Mps hanno visto una perdita, rispetto a quella registrata per i titoli delle banche quotate alla borsa di Milano, più alta del 16% (dati dall'8 luglio 2011 fino al 14 marzo scorso). L'azione sarà depositata al tribunale di Firenze nei prossimi giorni ed è “aperta alle adesioni di tutti i soggetti che si trovano nelle stesse condizioni dei consumatori che l'hanno instaurata”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti