Tassa sulla sigaretta elettronica, per ora non se ne fa nulla

A
A
A
di Redazione 13 Maggio 2013 | 13:52

Secondo l'agenzia di stampa Ansa non è una proposta del governo ma solo una delle ipotesi all'esame del Parlamento


POSSIBILE TASSAZIONE – La tassa sulle sigarette elettroniche non è una proposta del governo ma solo una delle ipotesi all'esame del Parlamento. Secondo quanto riferiscono all'agenzia di stampa Ansa fonti vicine alla presidenza della commissione Bilancio della Camera, se non c'è la dimostrazione empirica – che solo il ministero della Salute può dare – che la quantità di nicotina presente nelle sigarette elettroniche è assimilabile a quella delle "stecche" normali e sul fatto che l'utilizzo della sigaretta elettronica non può essere terapeutico non ci sarà alcun intervento. Si chiude così – per ora – una polemica durata all'incirca 24 ore, quando sono iniziate a circolare le voci su una possibile tassazione.

LE VOCI SUL BALZELLO – A parlare di un possibile balzello sulle sigarette elettroniche tra le ipotesi di "copertura" dell'Imu e della cassa integrazione era stato fra gli altri il Corriere della Sera. Soddisfatti i tabaccai, che l'avevano richiesta. Polemiche anche tra i sindacati, con il no di Luigi Angeletti della Uil.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti