Generali perde quota, per ora niente cessioni negli Usa

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Maggio 2013 | 13:12

La compagnia ha confermato che per il momento non sono stati raggiunti accordi per cedere gli asset statunitensi, ma che il processo va avanti. Intanto Nomura conferma il proprio "reduce" sul titolo


IL LEONE DI TRIESTE IN ROSSO A MILANO – Generali in calo a Milano dell’1,44% a 14,42 euro per azione, dopo che la compagnia ha precisato che nessun accordo per vendere gli asset statunitensi è stato sinora raggiunto (voci non confermate parlano di offerte attorno ai 500 milioni di dollari, lontani dal livello di 800-900 milioni che Generali sperava di ottenere, ndr), pur confermando che il processo di vendita va avanti. Stamane Nomura in un report, nel confermare il proprio “reduce”  con un prezzo obiettivo di 12,2 euro per azione ha scritto l’attuale livello di Solvency (tornato a fine aprile attorno al 145%) dovrebbe migliorare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti