Mutui, ad aprile si conferma uno scenario in chiaroscuro

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Maggio 2013 | 07:42

Secondo l'osservatorio di Mutui.it e Facile.it, a fronte di una ripresa delle erogazioni medie per i mutui nel loro complesso, per la prima casa l'erogato è sceso ancora


QUALCHE SEGNALE DI RIPRESA – Secondo i dati del periodico osservatorio di Mutui.it e Facile.it, ad aprile l’erogato medio dei mutui italiani si è riportato sui valori di un anno fa, arrivando a 122mila euro, mentre diminuisce – anche se di poco – il divario fra la somma media richiesta e quella effettivamente erogata. Una percentuale, questa, che passa dall’11% all’8%. Il cosiddetto “loan to value”, ossia la percentuale erogata in rapporto al valore dell’immobile, cresce di poco, passando dal 50% al 52%.

MUTUI SULLA PRIMA CASA – Non va altrettanto bene per i mutui prima casa: dopo un anno di calo costante dell’ammontare richiesto, ad aprile si sale a 137mila euro (+2% rispetto a sei mesi fa, quando si stava sui 135mila euro). Di contro, cala la cifra media erogata, che negli ultimi sei mesi passa da 127mila a 125mila euro (-2%). La percentuale di valore dell’immobile finanziato scende al 58% (era al 61% nella rilevazione precedente, un calo dovuto in parte al leggero aumento del valore medio degli immobili acquistati attraverso il finanziamento per la prima casa (+3% in sei mesi), mentre il divario tra richiesta ed erogazione si allarga (i due numeri divergono ora del 10%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti