A New York torna l’ottimismo, ma non sui bond

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Maggio 2013 | 21:52

Gli investitori tornano ad esprimere fiducia circa l'evoluzione futura della ripresa economica, dopo dati macro superiori alle previsioni. I "falchi" della Fed tornano ad alzare la voce, T-bond in calo


SONO ANCORA I DATI MACRO A DARE LA CARICA A WALL STREET – Wall Street ritrova l’ottimismo circa l’evoluzione dell’economia dopo buoni dati macro e vede l’indice Dow Jones recuperare a fine giornata lo 0,82%, mentre l’S&P500 guadagna l’1,01%, il Nasdaq segna +0,69% e le small cap del Russell 2000 salgono dell’1,25%. Dal canto loro i T-bond dopo un recupero iniziale perdono altro terreno e vedono il rendimento sul decennale salire sull’1,97% (dall’1,92% di ieri) e quello sul trentennale al 3,19% (dal 3,13%), mentre l’oro cala a 1423,90 dollari l’oncia (altri 6,4 dollari di perdita), l’argento torna sui 23,38 dollari (22 centesimi sotto i livelli della chiusura precedente) e il petrolio scivola sui 94,25 dollari al barile (70 centesimi sotto i livelli dell’ultimo fixing).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti