Nuova tegola in testa a Bpm, Moody’s taglia il rating a Ba3

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Maggio 2013 | 07:42

Dopo la delusione per la mancata trasformazione in Spa il titolo deve scontare anche un primo taglio del rating a lungo termine da parte di Moody's, che potrebbe ridurre ancora il giudizio nei prossimi mesi


SUL RATING PESA QUALITA' ATTIVI ED ESPOSIZIONE A SETTORE IMMOBILIARE – Nuova tegola in testa al titolo Bpm (-2,65% a Piazza Affari in avvio di giornata), dopo la decisione del Cda di non sottoporre all’assemblea dei socio il piano per la trasformazione in Spa. Moody’s ha infatti limato il rating di lungo termine dell’istituto da “Baa3” a “Ba3” mantenendo il merito di credito sotto revisione per un possibile ulteriore declassamento a causa dei timori circa il deterioramento della qualità degli attivi della banca milanese e la sua concentrazione sul settore immobiliare. Ora gli esperti di Moody’s concentreranno la propria attenzione sul piano di ricapitalizzazione della banca e sulla possibile trasformazione in Spa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti