Btp, il Tesoro fa il pieno del nuovo trentennale, rendimenti sotto il 5%

A
A
A
di Redazione 16 Maggio 2013 | 07:19

Via XX Settembre ha collocato con successo i sei miliardi del Btp con scadenza settembre 2044. La domanda è stata sostenuta, circa 13 miliardi, mentre il tasso appena sotto il 5%


BOND TRENTENNALE – Successo per il Btp a 30 anni che il Tesoro ha collocato per circa 6 miliardi di euro a fronte di ordini per quasi 13 miliardi, pagando un rendimento appena sotto il 5%. Grazie anche alle migliorate condizioni di mercato, via XX Settembre ha prezzato il bond con scadenza settembre 2044 nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 maggio.

DEBITO A LUNGO TERMINE – L’emissione trentennale segue quella di gennaio, sempre per 6 miliardi, quando era stato piazzato il Btp a 15 anni. L’Italia non emetteva un trentennale dal settembre del 2009. "Dopo il collocamento, a sorpresa, della Spagna, anche l'Italia ha voluto sfruttare il buon momento del mercato obbligazionario, che beneficia dell'eccesso di liquidità nel sistema grazie alle politiche monetarie espansive delle banche centrali", dice Filippo Diodovich, strategist di Ig Markets.

LA RACCOLTA ANNUALE – Con questa nuova emissione sale a 19 miliardi l'ammontare di emissioni dai 15 anni in su collocate dal Tesoro dall'inizio di quest'anno. I 6 miliardi odierni portano al 48,7% la quota della raccolta completata rispetto al totale ipotizzato per quest'anno, a 450 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti