Bernanke non cambierà politica, i mercati esultano

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Maggio 2013 | 14:30

Il numero uno della Federal Reserve spiega al Congresso Usa: un irrigidimento prematuro della politica monetaria metterebbe la ripresa a rischio. In rialzo indici azionari, T-bond e preziosi, incerto il petrolio


BERNANKE NON INTENDE CAMBIARE POLITICA – Ben Bernanke mette le mani avanti e di fronte al Congresso Usa spiega: un irrigidimento prematuro della politica monetaria metterebbe a rischio la ripresa. E’ quanto Wall Street voleva sentire e subito gli indici del listino di New York salgono, col Dow Jones che segna +0,74%, mentre l’S&P500 guadagna lo 0,60%, il Nasdaq oscilla a +0,76% e le small cap del Russell 2000 salgono dello 0,84%.

TRANSAZIONI IMMOBILIARI SUI MASSIMI DA 3 ANNI – Dal canto loro i T-bond dopo che le vendite di case esistenti hanno toccato in aprile il massimo da tre anni a questa parte come previsto (salendo dello 0,6% dal mese precedente a 4,97 milioni di unità su base annualizzata) vedono il rendimento del decennale scivolare sull’1,89% (dall’1,92% di ieri) e quello del trentennale sul 3,12% (dal 3,13%). Infine l’oro rimbalza a 1406,90 dollari l’oncia (33,6 dollari più di ieri), l’argento torna sui 23,11 dollari (77 centesimi di guadagno) e il petrolio è indicato sui 95,79 dollari al barile (37 centesimi meno della vigilia).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti