Saipem: Societe Generale migliora stime e target price

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Maggio 2013 | 09:07

Invariato il giudizio complessivo sul titolo ("hold", mantenere) a causa del limitato potenziale rialzista rispetto al prezzo di equilibrio a 12 mesi, valutato pari a 23 euro per azione


SECONDO SOCIETE GENERALE PER SAIPEM RESTA QUALCHE RISCHIO – La guidance fornita ieri dal management di Saipem, che ha annunciato come il valore dei nuovi contratti vinti da inizio anno sia pari a 6,1 miliardi di euro e che questi contratti dovrebbero garantire “almeno un incremento del 40% dei margini rispetto a quelli acquisiti nel 2012” consentono stamane agli analisti di Societe Generale di migliorare sia le stime di utili per il 2014 (da 1,34 a 1,48 euro per azione) e per il 2015 (da 1,38 a 1,77 euro), sia il target price a dodici mesi (da 22 a 23 euro per azione), ma non di migliorare il rating sul titolo, che resta “hold” dato che il potenziale rialzista dai livelli attuali rimane al momento inferiore al 10%. In più, notano gli esperti francesi, alcuni punti di debolezza rimangono, come un incremento della sovraproduzione Opec fino al 2015 e la probabilità che i nuovi investimenti siano indirizzati al miglioramento di progetti esistenti più che allo sviluppo di nuovi megaprogetti da oltre 10 miliardi di dollari, che sono invece storicamente il punto di forza di Saipem.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti