UniCredit in rosso a Milano, nononstante parole Ghizzoni

A
A
A
di Luca Spoldi 23 Maggio 2013 | 15:16

Stamane il Ceo dell'istituto aveva anticipato un andamento del trimestre "in line" coi conti dei primi tre mesi dell'anno (chiudi con 449 milioni di utile e ricavi pari a 6,1 miliardi). Ma il titolo soffre in borsa


GHIZZONI NON BASTA A EVITARE UN TONFO DELLE QUOTAZIONI OGGI – Finale di seduta sottotono per i bancari europei e UniCredit a Milano non fa eccezione, perdendo il 3,8% a 4,164 euro per azione quando manca meno di mezzora al termine della seduta. Stamane il numero uno del gruppo, Federico Ghizzoni, aveva segnalato come l’andamento del secondo trimestre appaia “in linea” con quello del primo (chiusosi con un utile netto di 449 milioni, in crescita del 2,8% sull’anno, a fronte di ricavi in calo del 5,2% a 6,1 miliardi). Il manager ha anche aggiunto che un eventuale ulteriore taglio dei tassi da parte della Bce rappresenterebbe una “mossa corretta” per cercare di far ripartire la crescita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti